Come faccio a separarmi o a divorziare se il coniuge si trova all'estero ?

Mi capita ormai molto spesso di ricevere richieste di assistenza da clienti che intendono separarsi o divorziare ma il coniuge si trova all'estero. Il fatto che il coniuge si trovi all'estero viene considerato dai clienti come un ostacolo insormontabile.

In realtà non è un grosso problema.

E' solo una questione di tempo e quindi è necessaria un po' di pazienza in più perché il ricorso per la separazione o per il divorzio devono essere notificati all'estero. Nella maggior parte dei casi si applica il diritto italiano. L'atto da notificare deve essere tradotto nella lingua del luogo di notificazione e nella lingua compresa dal destinatario dell'atto. Di questi adempimenti burocratici si occupa ovviamente l'avvocato.